Archivi tag: intercultura

PALASCìA | l’informazione migrante

Era il 1° marzo 2010…sono passati una decina di giorni dall’uscita della prima rivista interculturale salentina 

“Palascìa_l’informazione migrante”. 

Niente è casuale. Palascìa ha giocato sulla ricorrenza del numero ordinale “prima/o”, così, il quadrimestrale d’intercultura è stato presentato e distrubuito a Lecce proprio in occasione della prima giornata internazionale dello sciopero dei migranti. Il progetto editoriale, ideato e realizzato da Métissage Società Cooperativa Sociale  vincitrice del Bando Principi Attivi 2008 della Regione Puglia, si propone di offrire spunti e nuovi stimoli connotando così il Salento come autentico luogo di accoglienza e di scambi.

Palascìa è il faro di capo d’Otranto, simbolo del Salento, punto più a est d’Italia, primo bagliore segno di terra promessa dell’immigrazione salentina: indiscutibilmente simbolo delle mille convivenze della nostra Regione. La rivista “Palascìa_l’informazione migrante” si propone di dar voce alle comunità di stranieri presenti sul territorio, di offrire spunti di riflessione e possibilità di scambio culturale tra i nativi e i migranti. La rivista, inoltre, dedicherà ampio spazio ad articoli in lingua straniera per contribuire non ad un generico quanto improbabile incontro, ma, ad un impegnativo dialogo tra individui portatori di culture all’interno di contesti sociali e politici concreti.

Palascìa vuole essere, quindi, uno strumento d’informazione, approfondimento e riflessione per affrontare i processi di métissage -mescolanza, scambio, contaminazione- che si formano spontanei nelle interazioni sociali.
 
 Ogni numero della rivista tratterà tematiche utili al confronto e alla crescita per l’intera comunità. Inoltre, i dossier, allegati approfondiranno problemi attuali. Ci sarà poi una sezione dedicata alle informazioni: dai numeri utili agli orari di ricevimento dei principali uffici, oltre ai bandi istituzionali che mirano ad incentivare l’attivismo. Spazio anche all’arte e alla cultura con le rubriche e con il wall che, nasce staccabile per diventare parte dei luoghi in cui viviamo.
Il primo numero, dal titolo “Siete voi il nostro futuro”, propone un viaggio nella Puglia migliore delle politiche giovanili regionali, fornendo una carrellata sui progetti vincitori del bando Principi attivi; e poi un dossier sul lavoro che affronta e smantella una questione molto abusata e basata su un luogo comune falso e discriminatorio secondo cui “Gli immigrati ci rubano il lavoro?”.  All’interno anche un bando di concorso per riscoprire il gusto della narrazione per bambini “Il mondo racconta”, uno spazio dedicato al terzo settore salentino e alle realtà associative dei migranti, le news della cooperativa Mètissage, tante storie da conoscere e i preziosi contributi di Tonio Dell’Olio e Mauro Biani.
Palascìa_l’informazione migrante è in distribuzione gratuita nei punti in vista della città oppure può essere richiesta inviando una mail alla Mediatrice Interculturale Rosa Leo Imperiale rosisalentu@yahoo.com 
Prenota anche tu la tua copia!
Annunci

Benigni: “è inevitabile che l’immigrazione ci arricchisca”.

Il comico toscano parla di immigrazione tra gli emigrati italiani in Argentina, ricevendo la cittadinanza onoraria di Buenos Aires.

Uno strepitoso Roberto Benigni, ricevendo la cittadinanza onoraria di Buenos Aires davanti alla commozione di migliaia di italo-argentini, ha parlato dell’immigrazione come qualcosa di “ineluttabile”.
“È inevitabile – ha dichiarato il comico toscano – il fatto che ci si arricchisca toccandosi, stando insieme, accettando tutto ciò che arriva, sono doni del cielo”.
Benigni, a margine della cerimonia, ha parlato dell’esperienza italiana “pensa che roba se l’Argentina avesse detto no all’immigrazione…”, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un raffronto sull’accoglienza degli stranieri in Italia e quanto è avvenuto anni fa in Argentina.
“Se il nostro imperialismo politico è stato un po’ ridicolo, il nostro imperialismo culturale è una delle cose più grandi di tutti i tempi”, ha aggiunto Benigni in Argentina per presentare “Tutto Dante”, ultima tappa della sua tournée internazionale.
In Argentina vivono “650 mila italiani”, ha ricordato, rilevando che “quello italiano è un popolo che amo strenuamente. Conosce la fatica, la morte, le miserie e la ricchezza dei doni che ha elargito in silenzio, senza dire niente a nessuno”.

fonte: www.immigrazioneoggi.it

Corso di formazione per animatori interculturali

Si terrà a Porto San Giorgio (FM) il corso di formazione per animatori interculturali, organizzato dal CVM – Comunità Volontari per il Mondo www.cvm.an.it  nei mesi di maggio/giugno 2009.

Il corso si rivolge ad un massimo di 20 giovani italiani o stranieri, che intendono lavorare nel privato sociale o nel volontariato in situazioni multiculturali e che sono in possesso di:

   – buona conoscenza della lingua italiana,

   – attitudini alla relazione interpersonale,

   – sensibilità alle problematiche sociali,

   – disponibilità a mettersi in gioco su dinamiche interculturali

   – esperienze in gruppi di animazione con i giovani.

Lo scopo è di formare giovani animatori valorizzandone competenze, conoscenze e offrendo loro una formazione volta a creare i presupposti per organizzare attività aggregative e iniziative d’animazione con ragazzi più giovani presso associazioni, luoghi d’incontro, comunità.

Il corso, della durata di 100 ore nei fine settimana, prevede il contributo di esperti, attraverso lezioni frontali, lavori di gruppo, laboratori e materiali di approfondimento.

Il costo d’iscrizione è di € 20.

Per informazioni ed iscrizioni scrivere a cvmap@cvm.an.it .

Seminario “L’arte come strumento per l’apprendimento interculturale” in Lituania

Entro il 23 aprile 2009 i giovani, che operano nel settore dell’arte e della cultura come Project manager, responsabili delle attività giovanili, animatori giovanili o lavoratori, possono candidarsi a partecipare al seminario di orientamento “L’arte come strumento per l’apprendimento interculturale”, al fine di sviluppare idee per progetti futuri comuni. Il seminario si svolgerà a Kernave, Lituania (www.kernavesbajoryne.lt), organizzato dall’Agenzia Nazionale della Lituania e da SALTO Euromed, che copriranno anche le spese di accoglienza e quelle legate all’attività.

Il seminario, che si terrà in inglese, vedrà la partecipazione di giovani provenienti dagli Stati membri UE, Paesi EFTA, Turchia e Paesi partner del Mediterraneo.

Su www.salto-youth.net/find-a-training/1495.html  si trovano tutte le informazioni.