Archivi tag: cinema

CONTO ALLA ROVESCIA PER “MINE VAGANTI” L’ULTIMO FILM DI OZPETEC | di Viviana Bello

 

 

 

Mancano 10 giorni esatti all’uscita al cinema di “Mine vaganti”. L’ultimo film del regista italo-turco Ozpetek, girato interamente a Lecce, racconta storie che non sempre siamo a abituati a vivere…quelle tra figli gay e genitori omofobi.

Sembrava ieri quando dopo la torrida estate anche noi del Centro Studi Kairòs abbiamo inaspettatamente accolto i nuovi vicini di casa…regista e poi l’intero cast artistico e tecnico di “Mine vaganti”. Sembrava ieri quando affacciandosi in Corte dell’Idume non mancava di imbattersi nelle corse delle ragazzine e nelle loro voci. «E’lì che si gira oggi!». Poi gli sguardi e le ripetute passeggiate di curiosi,  appostati quasi naturalmente, fingendo di sorseggiare una bibita fresca al Caffè Italiano. Sembrava ieri sì, invece a febbraio il film ha già ricevuto consensi al festival di Berlino. Adesso è attesissimo dal pubblico del Tacco D’Italia, primo tra tutti da quello leccese.

“Mine vaganti” racconta di Tommaso, interpretato da Riccardo Scamarcio. Tommaso che nella vita sogna di fare lo scrittore è figlio di una famiglia titolare di un pastificio. Torna in Puglia per un breve soggiorno e decide di fare coming out rivelando così una volta per tutte la sua omossessualità alla sua famiglia allargata. Tenta di rivelarlo allora al padre, interpretato da Ennio Fantastichini; alla madre, interpretata da Lunetta Savino; alla sorella, nella persona dell’attrice Bianca Nappi; al fratello Antonio, interpretato da Alessandro Preziosi e poi ancora alla zia alla zia nubile, alcolista e un po’ ninfomane interpretata da un’invecchiata Elena Sofia Ricci. Infine la rivelazione tocca anche alla tanto amata nonna, nella persona di Ilaria Occhini.

Durante il tanto atteso coming out, quando finalmente Tommaso sente di potersi togliere quel fastidioso sassolino dalla scarpa, non mancano delle sorprese che lo costringono a prolungare il suo soggiorno nella città barocca. Qualcuno prima di lui crea scompiglio rivendo un’altra omosessualità…

Ad una prima rivelazione clamorosa non ne può far seguito un’altra, quella di Tommaso appunto, così  costretto a cambiare preferenze sessuali almeno all’apparenza e a farsi carico del pastificio di famiglia si cui poco gli importa. Le vicende continuano riservando così riflessioni e risate…

Diversi i messaggi lanciati dalla famiglia leccese -che però di leccese di sicuro non ha neanche l’accento- ma uno è quello che più degli altri vogliamo condividere, forse perché a lanciarlo è la stravagante nonna o forse perché racconta verità che in fondo tutti noi sappiamo anche se qualcuno per diverse ragioni non riesce ad agire…“Non farti mai dire dagli altri chi devi amare, e chi devi odiare. Sbaglia per conto tuo, sempre”.  

L’appuntamento quindi è al 12 marzo prossimo…non fosse altro per vivere o rivivere attraverso gli occhi dell’affermato regista il nostro salento, i suoi borghi, le marine, il calore della nostra gente. E poi saluteremo nuovamente il cast con “Sogno” singolo di Patty Bravo scelto da Ozpetek per i titoli di coda di “Mine vaganti”.

 

 

Annunci

I consumi culturali degli italiani secondo l’Annuario statistico 2009

tv1

Continua ad essere il cinema la tipologia di  intrattenimento fuori casa, preferita dagli  italiani durante il tempo libero. E’ quanto  emerge dall’ultima edizione dall’annuario  statistico che l’Istat pubblica ogni anno,  offrendo un vasto repertorio dell’informazione  prodotta dalla statistica ufficiale su temi quali  l’economia, lo stato dell’ambiente, la pubblica  amministrazione, le dinamiche sociali.  Nell’ambito dei consumi culturali, dopo il  cinema – che cattura l’interesse del 49,6% della popolazione con sei anni e più – gli italiani, che dichiarano di fruire di almeno uno spettacolo o intrattenimento fuori casa nel corso dell’anno, vanno a vedere mostre e musei nel 28,8% dei casi, partecipano a manifestazioni sportive (26,7%), frequentano discoteche e balere (22,6%), visitano siti archeologici e monumenti (21,9%), vanno a teatro (21,5%), partecipano a concerti di vario tipo (20,5%), e solo in rari casi assistono a concerti di musica classica (10,1%). Se gli spettacoli sportivi interessano un pubblico prevalentemente maschile, sono soprattutto le donne ad andare a teatro, con livelli di fruizione generalmente più elevati nel Centro-Nord rispetto al Sud del paese. Risultano essere in calo i visitatori di musei, gallerie, monumenti e aree archeologiche gestite dallo Stato, con un meno 3,9% nel 2008. In particolare diminuiscono i visitatori degli istituti a pagamento (-5,9%), mentre aumentano quelli con ingresso gratuito (+2,2 per cento), per un valore complessivo di 33,98 milioni di persone che hanno visitato i 399 luoghi d’antichità e d’arte dello Stato. Nel corso del 2007 gli italiani hanno speso circa 1 miliardo e 639 milioni di euro per assistere a rappresentazioni teatrali e musicali, spettacoli cinematografici e manifestazioni sportive, facendo registrare una spesa complessiva per abitante pari a 27,62 euro.
La televisione si conferma essere la forma prevalente di intrattenimento domestico, guardata dal 93,6% degli italiani. Sono il 45,1%, invece, coloro che dichiarano di dedicarsi alla lettura, attività che riscontra un maggior successo tra le donne le quali non solo leggono più degli uomini, ma leggono anche un numero più elevato di libri. Una percentuale molto alta di lettori si registra soprattutto tra i giovani, e sono i ragazzi tra gli 11 ed i 14 anni a leggere più libri nel tempo libero. Si apprende con piacere che rispetto al 2008 è aumentata la percentuale dei lettori di libri, che passa dal 44 al 45,1%, anche se persiste il divario tra Nord e Sud, dove legge il 34,6% dei residenti rispetto al 48% di coloro che abitano al Centro e al 51,8% di coloro che vivono al Nord.
L’uso di Internet e del personal computer ha conosciuto un trend crescente nel corso degli ultimi cinque anni, passando rispettivamente dal 31,8% del 2005 al 44,4% del 2009, e dal 39,9% del 2005 al 47,5% del 2009, con un incremento delle persone che dichiarano di utilizzare Internet ed il computer tutti i giorni ed una o più volte alla settimana. L’uso del computer, che coinvolge soprattutto i giovani tra i 15 e i 19 anni, è più diffuso tra gli uomini che dichiarano di utilizzarlo nel 52,8% dei casi, a fronte del 42,5% delle donne.
Sul fronte della spesa sostenuta per le attività di ricerca e sviluppo l’Italia conferma il suo triste primato, posizionandosi agli ultimi posti rispetto agli altri paesi europei. Con 16.835 milioni di euro, pari all’1,14% del Pil, l’Italia è ancora lontana da paesi con la Svezia, dove la spesa in ricerca e sviluppo rappresenta il 3,74% del Pil, la Filandia (3,45% del Pil), la Germania (2,54%), la Danimarca (2,48%) e l’Austria (2,46%), riuscendo a fare meglio solo della Grecia e del Portogallo che spendono per la ricerca meno dell’1,2% del loro prodotto interno lordo. Le uniche istituzioni italiane ad essere il linea con gli obiettivi fissati dall’Unione Europea nel campo della ricerca sono quelle appartenenti al settore pubblico e alle università, mentre le istituzioni non profit svolgono un ruolo marginale e le imprese presentano un volume di attività sottodimensionato rispetto alla soglia del 66% stabilita a livello europeo, mettendo in evidenza una scarsa integrazione tra settore pubblico e settore privato.

 

fonte: www.tafter.it

Cinema, premio per un saggio critico su Bernardo Bertolucci

thumbsEntro il 15 settembre per partecipare alla selezione di un saggio sul film “Novecento”. In palio 500 euro e la pubblicazione nella collana “Una regione piena di cinema”

Sei uno studente laureando o laureato alla triennale o alla specialistica a partire dal 2006, appassionato di cinema e con una predilezione particolare per i film di Bernardo Bertolucci
Hai tempo fino al 15 settembre 2009 per inviare un saggio critico sull´iconografia  di “Novecento“, uno dei film più amati del grande regista parmense.

La Regione – in collaborazione con il Premio di critica cinematografica “Adelio Ferrero” e la casa editrice Falsopiano – promuove infatti un concorso con l´obiettivo di selezionare un saggio da pubblicare nel prossimo volume della collana “Una regione piena di cinema” che ospita le monografie dedicate ai grandi cineasti dell’Emilia-Romagna.
L´uscita del volume dedicato a Bernardo Bertolucci è prevista nel 2010.

L´autore del saggio vincitore del concorso, oltre a vedere la propria opera pubblicata, riceverà un premio di 500 euro e 20 copie della pubblicazione.
La selezione sarà a cura della giuria del premio di saggistica e critica cinematografica “Adelio Ferrero” che proclamerà il vincitore ad ottobre prossimo.

Il testo, che dovrà essere dotato di autonomia e completezza d´analisi, non dovrà eccedere le 30 cartelle dattiloscritte (30 righe da 60 battute ognuna), più eventuali materiali d´archivio per un massimo di 10 cartelle ed eventuale materiale iconografico (max 6 illustrazioni).

Il materiale dovrà essere inviato, entro e non oltre il 15 settembre 2009, al seguente indirizzo:
Servizio Cultura, Sport, Progetto Giovani
Settore cinema e audiovisivi
Viale Aldo Moro n. 64, 40127 – BOLOGNA,
all´attenzione di Davide Zanza (051 5273581 – dzanza@regione.emilia-romagna.it).

“io e l’altro” – FONOPOLI E LA CULTURA DELLE DIFFERENZE

L’associazione Culturale Fonopoli torna a promuovere esordienti ed emergenti, che si esprimono attraverso i linguaggi della Musica, delle Arti Visive, della Letteratura e del Cinema, confrontandosi con la sempre urgente tematica del dialogo interculturale e dell’accoglienza delle differenze: “io e l’altro”, concept di Vincenzo Incenzo e l’arte work di Alessandro Palmigiani. A partire dal 18.05 sino al 15.09 del 2009 sarà possibile inviare le proprie candidature seguendo il bando pubblicato sul sito http://www.fonopoliforma.net. Nessun limite di età, se non l’essere maggiorenni, ed una quota di partecipazione popolare, daranno la possibilità di partecipare alla selezione secondo un voto on-line. Un catalogo multimediale farà da compendio di tutti i selezionati; gli artisti che otterranno il maggior numero di voti dal sistema voto online verrà riconosciuto rispettivamente la produzione e promozione di un cd singolo per la musica, di un dvd per la sezione cinema, di un libro tascabile per la letteratura e l’organizzazione di una mostra personale in una galleria romana per le arti visive, il tutto accompagnato da testi a cura di esperti del settore, tra cui Roberto Forges Davanzati, Giusy Caroppo, Ivano Malcotti e Maria Galasso.

IO E L’ALTRO- Concorso di Musica, Arti Visive, Cinematografia, Letteratura http://www.fonopoliforma.net , sezione bandi di concorso Associazione Culturale Fonopoli, Via Monza 10, 00182 Roma Tel  06 … Fax 06 42013154

BANDO DI CONCORSO
Regolamento


Art. 1
Oggetto:
L’associazione Culturale Fonopoli bandisce il concorso: “io e l’altro” per artisti esordienti ed emergenti.
Art. 2 Finalità:
Gli artisti dovranno presentare opere che abbiano attinenza con il tema sopra riportato per ognuna delle quattro sezioni:
MUSICA – ARTI VISIVE – LETTERATURA – CINEMA
Ogni artista candidato dovrà dichiarare a quale sezione del bando vuole partecipare (Art .4).
Art. 3 Termini e modalità di partecipazione:
Il concorso è aperto a tutti gli artisti italiani e stranieri che abbiano compiuto i 18 anni di età. La quota di partecipazione al bando è di € 20,00. Per i soci di Fonopoli, in regola con l’iscrizione, la quota di partecipazione al bando è di € 10,00.

Apertura Bando: 18/05/2009

Chiusura Bando: 15/09/2009

Modalità di partecipazione
Modalità A (invio postale):
Compilare la domanda di partecipazione (scaricabile dal sito http://www.fonopoliforma.net sezione bandi di concorso) corredata dalla documentazione richiesta (Art. 9) dovrà essere consegnata o inviata in busta chiusa al seguente indirizzo:
Associazione Culturale Fonopoli
Via Monza 10
00182 Roma
Il pagamento della quota di partecipazione dovrà essere effettuato tramite versamento sul c/c postale n. 67849000 intestato a Associazione Culturale Fonopoli specificando nella causale “io e l’altro – Sezione artistica di partecipazione”. Per ogni quota di partecipazione è ammessa la presentazione di una sola opera.
Modalità B (procedura on-line) :
Compilare la domanda di partecipazione corredata dalla documentazione richiesta tramite la procedura on-line disponibile sul sito http://www.fonopoliforma.net sezione bandi di concorso. L’iscrizione on line al bando di concorso permette il pagamento della quota di partecipazione con carta di credito e la pubblicazione immediata nella sezione “voto on-line”, dell’opera presentata. Per ogni quota di partecipazione è ammessa la presentazione di una sola opera.
Art. 4 Categorie ammesse al concorso:
Arti visive
Pittura:
Tecniche ammesse: olio, acrilico, vernice industriale, inchiostro, vinile, acquarello, grafite, pastello, stampa di vario tipo, ecc.
Supporto dell’opera: tela, carta, cartone, legno, plastica, metallo, ecc. La dimensione massima consentita è di 2,50 metri per lato, inclusa la cornice (se prevista).
Fotografia & Grafica Digitale:
Tecniche ammesse: opere in 2D, inclusa fotografia digitale, fotografia analogica, computer grafica, software art o lavori eseguiti con tecniche varie, come manipolazioni digitali (compreso l’uso di pittura o altro genere di espressione manuale). La dimensione massima consentita è di 2,50 metri per lato, inclusa la cornice (se prevista).
Installazione & Scultura:
Tecniche ammesse: opere tridimensionali come installazione, scultura e live performance. Tutti i materiali, organici ed inorganici sono accettati, incluse opere con base interattiva e /o connessione elettrica, meccanizzazione, luce, suono o video.
Documentazione da inoltrare per la modalità invio postale:
􀂃 Documento cartaceo con la “descrizione dell’opera “ con specificate le modalità tecniche di realizzazione e i requisiti tecnici per la sua fruizione.
􀂃 Max 3 fotocolor dell’opera (misura minima 10×15 cm).
􀂃 CD-Rom contenente i documenti di cui sopra su files Word e immagini a corredo dell’opera su file Jpg CMYK o Tiff CMYK cin risoluzione a 300 dpi.
Musica
Saranno accettate composizioni di ogni genere musicale inedite e mai classificate in altri concorsi.
Documentazione da inoltrare per la modalità invio postale:
􀂃 Documento cartaceo con la “descrizione dell’opera” con specificate le modalità tecniche di realizzazione e i requisiti tecnici per la sua fruizione.
􀂃 Max 3 file musicali dell’opera musicale.
􀂃 CD-Rom/DVD contenente i documenti di cui sopra su files Word e files musicali (MP3 – MIDI). In caso di presenza del testo nell’opera inviare file in formato Word delle parole.
Letteratura
Le poesie ed i racconti devono essere inediti e mai classificati in altri concorsi. La lunghezza complessiva della poesia non deve superare i 30 versi, la lunghezza complessiva del racconto non deve superare due pagine formato word / carattere di scrittura times new roman 12.
Documentazione da inoltrare per la modalità invio postale:
􀂃 Documento cartaceo con la “descrizione dell’opera” .
􀂃 Testo della poesia o del racconto.
􀂃 CD-Rom contenente i documenti di cui sopra su files Word.
Cinema
Saranno accettati cortometraggi e video inediti e mai classificati in altri concorsi Le opere possono essere girate in qualsiasi formato (Betacam, pellicola 16 e 35 mm, mini Dv, 8mm…) anche animazione e 3D. Film stranieri o con dialoghi non italiani dovranno essere sottotitolati in italiano.
La durata dell’opera non deve superare i 15 minuti (si intende l’intervallo di tempo che intercorre dalla prima all’ultima immagine e/o suono, titoli di testa e di coda compresi).
Documentazione da inoltrare per la modalità invio postale:
􀂃 Documento cartaceo con la descrizione delle modalità tecniche di realizzazione
􀂃 Sinossi dell’opera
􀂃 DVD dell’opera
􀂃 Scheda tecnica (scaricabile dal sito http://www.fonopoliforma.net / bandi di concorso attivi)
􀂃 CD-Rom contenente i documenti di cui sopra su files Word.
La documentazione cartacea non dovrà superare il formato massimo A4. La documentazione pervenuta non sarà restituita.
Art. 5 Voto on-line:
Tutte le opere presentate al bando di concorso “io e l’altro” parteciperanno automaticamente al Voto On-line sul sito http://www.fonopoliforma.net. La votazione on-line sarà attiva dal 21/09/2009 e si concluderà il 31/12/2009.
Alla chiusura del sistema voto on-line per ogni artista, che nella rispettiva categoria avrà ottenuto il maggior numero di voti, verrà riconosciuto un premio personale (Art. 6). Tutti i visitatori del sito avranno la possibilità di assegnare un giudizio ad ogni opera candidata.
Art. 6 Premi:
Pubblicazione catalogo multimediale
Le opere selezionate dal bando di concorso saranno pubblicate in un unico catalogo multimediale composto da un booklet, un cd-audio ed un dvd (Art.7).
Premi voto on-line
1° Classificato categoria Musica:
Produzione e promozione di n. 200 copie di un cd singolo dell’opera vincitrice del bando di concorso che oltre a presentare l’opera vincitrice del bando di concorso al suo interno avrà una introduzione tecnica curata da Vincenzo Incenzo (Ed. Fonopoli).
1° Classificato categoria Arti visive:
Inserimento dell’opera vincitrice, in una nota galleria di Roma, per l’intera durata della mostra a cura di Giusy Caroppo e Alessandro Palmigiani.
1° Classificato categoria Cinema:
Produzione e promozione di n. 200 copie di un supporto dvd dell’opera vincitrice del bando di concorso (Ed. Fonopoli) che oltre a presentare l’opera al suo interno avrà una introduzione tecnica curata da Roberto Forges Davanzati.
1° Classificato categoria Letteratura:
Produzione e promozione di n. 200 copie di un libretto poke che oltre a presentare l’opera vincitrice del bando di concorso al suo interno avrà una introduzione tecnica ed un profilo sociologico curato dalla prof.ssa Maria Galasso (Ed. Fonopoli).
Art. 7 Selezione opere per catalogo multimediale:
La selezione delle opere per la composizione del catalogo multimediale sarà scaturita dalla media dei voti registrati nel sito internet tramite il sistema voto on-line e dal giudizio di una giuria di professionisti qualificati per ogni sezione artistica (qui di seguito elencati).
Saranno selezionate 10 opere per ogni categoria.
Curatore sezione Musica: Vincenzo Incenzo
Curatore sezione Arti Visive: Giusy Caroppo – Alessandro Palmigiani
Curatore sezione Poesia: Ivano Malcotti
Curatore sezione Cinema: Libera Università del cinema – Sofia Scandurra
L’attinenza al tema l’originalità e la qualità saranno requisiti fondamentali per la selezione.
Art. 8 Fasi e scadenze:
1° Fase:
Invio domanda di partecipazione: a partire dal 18/05/2009 entro e non oltre il 15/09/2009 ( invio postale o a mano, nel qual caso la ricezione del materiale sarà documentata con firma, data e ora del ricevente; per la spedizione tramite posta farà fede il timbro postale).
2° Fase:
Annuncio artisti selezionati per ciascuna categoria.
3° Fase:
Pubblicazione catalogo multimediale composto dalle opere selezionate dal bando.
4° Fase:
Produzione premi del sistema “voto on-line”.
L’artista selezionato per la categoria arti visive dovrà inviare la propria opera soltanto dopo aver ricevuto comunicazione della sede della mostra. Il ritardo dell’invio dell’opera comporterà l’eliminazione del premio.
Art. 9 Documentazione per partecipazione modalità invio postale:
I canditati di tutte le categorie (musica, arti visive, poesia, cinema) dovranno inviare, oltre ai documenti specificati nell’art. 4, in un’unica busta:
1. Un documento cartaceo con la “domanda di partecipazione” debitamente compilata (da scaricare sul sito di Fonopoli http://www.fonopoliforma.net)
2. Fotocopia del bollettino attestante avvenuto versamento per iscrizione al concorso di 20,00 euro.
3. Curriculum vitae, a firma autografata , con autorizzazione al trattamento
a. dei dati personali ai sensi della legge 675/96, che evidenzi soprattutto l’attività
b. degli ultimi cinque anni. Nel curriculm devono essere specificati data di nascita, indirizzo, recapito telefonico, indirizzo e-mail del concorrente.
4. Fotocopia di un documento di identità in corso di validità
Art. 10 Le pubblicazioni:
Il catalogo multimediale e le produzioni dei premi personali del sistema “voto on-line” saranno pubblicati, commercializzati nell’area “edizioni fonopoli” del sito internet http://www.fonopoliforma.net.
Art. 11 Proprietà e diritti dei progetti e delle opere selezionate:
La proprietà intellettuale e il copyright delle opere premiate è dei concorrenti che potranno presentare l’opera secondo le modalità che riterranno più opportune con l’unico obbligo di menzionare la committenza nel seguente modo: Premio Fonopoli “io e l’altro”.
L’associazione Fonopoli si riserva il diritto di presentare le opere, di pubblicare parte di esse a scopi di promozione culturale, senza ottenere alcun onere ulteriore.
Art. 12 Segreteria:
La segreteria del concorso ha sede presso:
Associazione Culturale Fonopoli
Via Monza 10
00182 Roma

Sito web di riferimento:
www.fonopoli.net

Bando di Concorso per la Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia

La Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia con la pubblicazione del Bando di Concorso si propone di cercare, selezionare e formare giovani talenti per potenziare il cinema italiano.

La Scuola si propone di fornire ai partecipanti una formazione culturale, artistica, tecnica e professionale nei vari settori della cinematografia, valorizzando le capacità creative, organizzative e di lavoro in gruppo degli allievi.

La Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia mette a concorso n. 66 posti, per cittadini appartenenti all’Unione Europea e per cittadini extracomunitari, per questi ultimi limitatamente a un posto in ciascuno dei corsi. Il programma didattico comporta la frequenza obbligatoria. I posti messi a concorso sono così suddivisi:

Corsi triennali: 8 posti Fotografia; 6 posti Montaggio; 8 posti Produzione; 8 posti Recitazione donne; 8 posti Recitazione uomini; 6 posti Regia; 8 posti Scenografia, Arredamento, Costume.

Corsi biennali: 6 posti Sceneggiatura; 8 posti Tecnica del suono.

Le domande di ammissione dovranno pervenire entro e non oltre il 21 maggio 2009 alle ore 23.59

Info: http://www.csc-cinematografia.it/